Tag Archives: luino

Decollo, volo e atterraggio

Canon EOS 1000d ISO 200 Sigma 150-500 @150mm f/7,1 1/1250sec
Canon EOS 1000d ISO 200 Sigma 150-500 @150mm f/7,1 1/1250sec

Durante una calda e soleggiata pausa pranzo ogni tanto è bello andare a catturare quei simpatici e voraci volatili che affollano il porticciolo vecchio di Luino. Muniti di argomenti interessanti dalla forma di grissini torinesi, il sottoscritto e il buon Samuele attendiamo diversi minuti per riuscire a catturare l’attenzione di un gabbiano. Corrotto con un pezzo di grissino il volatile richiama rapidamente i suoi simili che in breve tempo si moltiplicano in attesa di ricevere altro cibo. Tutti gli scatti sono stati sottoesposti di 1 stop e 1/3, per evitare di bruciare il piumaggio bianco del gabbiano.

Canon EOS 1000d ISO 200 Sigma 150-500 @289mm f/10 1/1600sec
Canon EOS 1000d ISO 200 Sigma 150-500 @289mm f/10 1/1600sec

La rapidità dei soggetti unita al peso dell’obbiettivo e alla mia scarsa attitudine non hanno reso semplicissimo il fotografare, e, soprattutto, cogliere i momenti migliori.

Canon EOS 1000d ISO 200 Sigma 150-500 @229mm f/7,1 1/1250sec
Canon EOS 1000d ISO 200 Sigma 150-500 @229mm f/7,1 1/1250sec

Airone cenerino

Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/9 1/250sec
Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/9 1/250sec

Durante una delle pause pranzo, soprattutto nelle giornate particolarmente soleggiate, andare in missione fotografica, alla ricerca di qualche scatto, è un piacevole passatempo. A due minuti da Luino, ma forse meno, posteggiamo la macchina e decidiamo così di metterci alla ricerca di qualche volatile: in prima battuta, un corrmorano che ci dà le spalle sembra essere la vittima ideale, ma il pennuto non gradisce la nostra presenza.

Diversi minuti dopo incappiamo invece in un airone, piuttosto lontano, momento giusto per testare la qualità del Sigmone: il soggetto, estremamente chiaro ha come sfondo una fitta vegetazione scura; l’esposizione deve pertanto essere presa spot, direttamente sull’airone, peccato che questa funzione non sia prevista nella mia piccola 1000d. Dopo diverse prove e imprecazioni, la soluzione è quella di sottoesporre in modo consistente, ovviando così al problema.

Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/9 1/250sec
Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/9 1/250sec

Scaricate le foto e cominciato a fare i primi ritocchi, il problema che incontro è invece legato alla saturazione: voler dare maggior risalto ai colori della foto non è affatto semplice in questo particolare caso. La grande varietà di grigi che contraddistingue il volatile in questione è tanto bella quanto delicata da postprodurre e basta pochissimo per farla diventare viola o blu. Le immagini non hanno quindi subito alcuna saturazione, sono solamente state croppate e hanno subito la solita e immancabile maschera di contrasto.

Ballerina su ringhiera

Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/8 1/500sec
Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/8 1/500sec

Nuovo arrivo per il sottoscritto: dopo settimane di attesa è arrivato il tanto osannato Sigma 150-500, un teleobbiettivo che sminuisce la mia piccola ma affidabile 1000d. Dopo i primi esperimenti e prove, che sono ancora lontane da quelle che vorrei fare, ecco il primo scatto che può essere e forse merita di essere mostrato.

Dalla finestra del reparto tecnico sfrutto la visuale sui balconi per immortalare una simpatica ballerina bianca, iperattiva, mai ferma un secondo, ma che ben si presta allo scatto. La foto è stata croppata e ha subito una maschera di contrasto oltre ad un successivo contrasto sul range colore. La scelta di scattare a f8, nonostante fossi a mano libera è stata dettata dalla presenza della ringhiera, sicuramente più interessante con un po’ più di profondità che piatta.

Per ora le prime impressioni sul Sigma sono positive, lo scatto in questione, per quanto piccolo è di per sè un indice della buona nitidezza.