Tag Archives: esposizione spot

Airone bianco maggiore

L’acquazzone di sabato ha portato un po’ di fresco e gli animali non hanno esitato ad uscire. La stagione fredda è quasi alla fine e gli aironi cominciano a vedersi meno, ma non è ancora raro incontrarli: ed è sulle rive di un piccolo torrente che incappo in questo bell’esemplare di Airone bianco maggiore.

Canon EOS 60d ISO 100 Sigma 150-500 @500mm f/6,3 1/640 sec
Canon EOS 60d ISO 100 Sigma 150-500 @500mm f/6,3 1/640 sec
Canon EOS 60d ISO 200 Sigma 150-500 @500mm f/6,3 1/800 sec
Canon EOS 60d ISO 200 Sigma 150-500 @500mm f/6,3 1/800 sec

Gli scatti sono stati eseguito alla massima lunghezza focale disponibile: a meno che non si disponga di un capanno predisposto all’appostamento, per quanto queste specie siano oramai abituate alla presenza dell’uomo, è pressochè impossibile avvicinarsi di più senza essere notati. La possibilità di sfruttare l’esposizione spot, regolata sul piumaggio bianco al fine di non bruciarlo, permette di impostare il corretto tempo di esposizione: eseguita questa operazione è sufficiente sfruttare la funzione AE lock e spostare di conseguenza l’inquadratura, mettendo a fuoco gli occhi del pennuto.

Luna piena a 500mm

Tornando verso casa, già dalle sei di sera, mi ha colpito la luna piena che spuntava in cielo: ho deciso di provare a fotografarla, a mano libera, mettendo in prova il nuovo corpo macchina eos 60d.

Una sorta di scatto preparatorio alla luna di stasera, giorno del perigeo lunare in cui la luna, secondo quanto riportato dagli studi, dovrebbe apparire del 14% più grossa perchè più vicina alla terra.

Canon EOS 60d ISO 100 Sigma 150-500 @500mm f/7,1 1/250 sec
Canon EOS 60d ISO 100 Sigma 150-500 @500mm f/7,1 1/250 sec

Lo scatto è stato eseguito a mano libera. Ciò è stato possibile per due principali motivi: l’esposizione spot che la 60d fornisce permette infatti di regolare l’esposizione di un sigolo punto. Selezionando come punto la luna, decisamente più luminosa del cielo circostante, è così possibile ottenere un tempo di scatto tutto sommato gestibile; degli altri controlli dell’esposizione parleremo in un post dedicato. Ad aiutare in maniera diretta è poi lo stabilizzatore che permette di scattare, evitando il mosso, anche con tempi impensabili per un 500mm.

La foto è stata semplicemente saturata sulle tonalità scure e ha subito una live maschera di contrasto. Stasera, grazie ad un treppiede proverò invece ad aumentare l’apetura del diaframma, per ottenere, spero, un’immagine più nitida.