Tag Archives: campagna

Un tramonto davvero poco invernale

C’è chi dice che non ci sono più le mezze stagioni e chi dice che il tempo è bizzarro; a questi si aggiunge anche chi afferma che il mondo è bello perchè vario (o avariato). Chiunque dicesse questo, beh, trova conferma in un inizio di Gennaio caldo e che ben poco ha del tipico inverno che solitamente accompagna Milano.

E il giorno della befana, un tramonto caldo e luminoso, scandisce l’incessante alternarsi dei giorni, salutandoci con i suoi raggi e dandoci appuntamento a domani.

Canon EOS 60d Tamron 10-24 @10mm f/22 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d Tamron 10-24 @10mm f/22 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d Tamron 10-24 @10mm f/22 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d Tamron 10-24 @10mm f/22 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d Tamron 10-24 @10mm f/22 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d Tamron 10-24 @10mm f/22 ISO 100 HDR

Mentre scrivo questo post, sabato mattina alle 9 in televisione su Rai sport 2 (canale 58 del digitale terrestre) si è appena conclusa una partita di bocce: Fashion Cattel – L’aquila, che ha visto quest’ultima vincere un match decisivo per il campionato italiano. Non pensavo esistesse un campionato di bocce. Davvero.

Abbandonati a Dicembre

In un Dicembre ancora troppo caldo, che il vero freddo ancora non l’ha portato, che il ghiaccio ancora non l’ha steso sulle foglie e sugli alberi, ogni cosa è lì che attende. Attende tempi migliori, attende che il sole torni a scaldare e spera che questo momento, freddo, grigio e triste, passi il più in fretta possibile.

Alberi spogli e campi che raccolgono le foglie un tempo vive attendono che la neve si posi su di loro, rivestendo ogni cosa. Un timido sole tramonta troppo presto, lasciando lunghe ore di buio.

Canon EOS 60d Tamron 10-24 @10mm f/16 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d Tamron 10-24 @10mm f/16 ISO 100 HDR

Un edificio con il tetto bruciato si staglia ancora imponente, non curandosi dell’aspetto poco presentabile. Lì sta, dove è sempre stato, dove è nato e dove rimarrà fino alla fine dei suoi giorni; un letto di granoturco mietuto lo circonda.

Canon EOS 60d Tamron 10-24 @14mm f/12 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d Tamron 10-24 @14mm f/12 ISO 100 HDR

Come sempre, anche dietro casa, si nascondono paesaggi inaspettati, che mai balzerebbero all’occhio in altri frangenti: troppo spesso ci si sposta da un punto all’altro senza considerare il viaggio, ma solo rendendo questo il più veloce possible. Peccato, perchè le campagne di Assago hanno molto da regalare.

El Nebiùn

A Milano, quando c’è la nebbia non si vede.
Perbacco… e chi la vede?
Cosa?
Questa nebbia, dico?
Nessuno.
Ma, dico, se i milanesi, a Milano, quando c’è la nebbia, non vedono, come si fa a vedere che c’è la nebbia a Milano?
No, ma per carità, ma quella non è una cosa che si può toccare.
Ah, ecco.
Non si tocca… non si tocca.

Ogni volta che la nebbia salta fuori mi viene in mente questo famoso sketch di Totò e Peppino De FIlippo, in “Totò, Peppino e… la malafemmina”. Una cosa così strana, spesso odiata, ma che alla fine rappresenta una delle caratteristiche di milano e dintorni. E nei giorni passati, nebbia ce n’è stata, parecchia.

Canon EOS 60d CZJ DDR 35mm f/11 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d CZJ DDR 35mm f/11 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d CZJ DDR 35mm f/8 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d CZJ DDR 35mm f/8 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d CZJ DDR 35mm f/11 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d CZJ DDR 35mm f/11 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d CZJ DDR 35mm f/14 ISO 100 HDR
Canon EOS 60d CZJ DDR 35mm f/14 ISO 100 HDR

Dalle campagne attorno ad Assago, ancora prive di ogni forma di barriera architettonica, di nebbia se ne sprigiona in quantità industriali, nascondendo alberi, campi e case. Lo spettacolo che ne risulta è un’atmosfera cupa.

Negli scatti sopra proposti mi sono appoggiato alla tecnica HDR, per avere la massima gamma dinamica: in questo modo sono sicuro di non perdere dettagli e di poter gestire, in post-produzione, al meglio la luce bilanciando il tutto. Di fondamentale importanza è risultata anche la maschera di contrasto selettiva, che mi ha permesso di mettere in evidenza i dettagli degli elementi che sbucano dalla nebbia, non andando però ad aumentare il rumore e la fuoriuscita di eventuale grana dai banchi di nebbia.