Garzetta in atterraggio

La domenica appena trascorsa, investita da un freddo gelido del nord, non ha portato le nevicate previste, almeno in Lombardia. Nel sud-milanese continua la frenetica attività dei volatili: con l’inverno quasi alle spalle comincia a intensificarsi il vai e vieni di tutte le specie. Gli aironi e le garzette, oramai ben adattati alla presenze dell’uomo, si trovano facilmente nelle campagne della mia zona, coltivata a risaie e grano. Ecco una Garzetta intenta ad atterrare:

Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/9 1/640sec
Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/9 1/640sec

L’immagine, complice una luce non favorevolissima è stata scattata a 400 ISO: fortunatamente ho avuto lo scrupolo di controllare prima le impostazioni di scatto, altrimenti avrei perso l’occasione di immortalare l’atterraggio del cicogniforme. Come sempre accade in questi casi, di fronte ad un soggetto bianco, ho dovuto sottoesporre di due stop, per evitare di bruciare il piumaggio del volatile. L’immagine ha subito il classico trattamento con smart sharpen e una lieve saturazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*