Garzetta dal ciuffo

Come l’umore sale e scende, le giornata di Marzo si alternano a momenti di caldo sole a intense e frustranti pioggie. Quando piove, almeno, c’è in giro meno gente. E questo permette di vedere più esemplari, meno disturbati dalla presenza umana. Ed ecco che in un giro mattutino incappo in un bell’esemplare di garzetta dal ciuffo che, incurante della pioggia, si aggira su di un terreno smosso di recente, alla ricerca di vermi e larve.

Lo scatto a seguire:

Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/8 1/200 sec
Canon EOS 1000d ISO 400 Sigma 150-500 @500mm f/8 1/200 sec

Commento con una considerazione su tutte: l’assenza di una luce intensa mi aveva inizialmente preoccupato, portandomi ad alzare la sensiblità della macchina 400 ISO. Sfruttare una macchina entry-level come la 1000d ha alcuni importanti limiti e uno di questi è proprio l’elevata rumorosità con il progressivo aumento di ISO. Forte dello stabilizzatore e di un saldo appoggio sul tettuccio dell’auto posso impostare un’apetura focale di f8, al fine di migliorare la nitidezza della foto: scatto ad 1/200, senza incappare in problemi di mosso.

Rientrato e importata la foto mi sono accorto di un elemento fondamentale su tutti: la facilità di elaborazione della foto. Non è stato necessario gestire luci dirette all’intonso e immacolato piumaggio che, nonostante la brillantezza, mantiene tutti i dettagli.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*